EERA e Agape: suggestioni senza fine